Le tipologie di endoprotesi

Le tipologie di endoprotesi

In generale le endoprotesi dell'anca possono essere suddivise in cementate e non cementate. Le protesi non cementate sono ruvide e imitano così la superficie delle ossa, ciò permette l'accrescere dell'osso nella protesi. Nelle endoprotesi cementate viene utilizzato un particolare cemento che crea uno strato solido tra l'osso e la superficie dell'endoprotesi.

Durante la scelta dell'endoprotesi si segue un approccio individuale con ogni paziente e si prendono in considerazione moti fattori. Alcuni di questi fattori sono l'età del paziente, il livello dell'usura dell'articolazione dell'anca, caratteristiche anatomiche, il livello di attività fisica atteso, malattie precedenti o operazioni già eseguite.

Generalmente le endoprotesi non cementate si impiantano a pazienti più giovani con un adeguata qualità della struttura ossea che accrescerà nell'endoprotesi e sarà così resistente. Questo tipo di endoprotesi viene installato alla maggior parte dei nostri pazienti. Nei pazienti più anziani e pazienti con una non adatta qualità ossea (nella maggior parte osteoporosi) impiantiamo l'endoprotesi cementata. L'età dei pazienti non è rigidamente definita ed è solo uno dei fattori nella scelta del tipo di endoprotesi.
Anche la scelta delle tipologie di materiali che andranno utilizzate per le singole parti dell'endoprotesi dipende da più fattori. Ogni materiale ha le sue caratteristiche e indicazioni.


La collaborazione con le compagnie di assicurazione

Questa pagina utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza utente. Per continuare a utilizzare il sito, fai clic su "Sono d'accordo". Le impostazioni dei cookie possono essere configurate nel tuo web browser. Ulteriori informazioni potete trovare qui. Sono d'accordo