Osteotomia correttiva

Osteotomia correttiva

Nei pazienti più giovani con segni di un inizio di artrosi è possibile rallentare i cambiamenti nell'articolazione con la correzione del ginocchio varo o valgo. Questo tipo di operazioni vengono chiamate osteotomie correttive. Nei pazienti più giovani con segni di un inizio di artrosi è possibile rallentare i cambiamenti nell'articolazione con la correzione del ginocchio varo o valgo. Questo tipo di operazioni vengono chiamate osteotomie correttive.
 
Nel caso di ginocchio varo si esegue un osteotomia della tibia, nel caso di ginocchio valgo un'osteotomia del femore. Il punto in cui si esegue l'osteotomia viene fissato con piastre e viti.
 
 
 
Riabilitazione
Il paziente rimane in ospedale 2-3 giorni. Comincia subito con gli esercizi di estenzione del ginocchio e a camminare su due stampelle, fino al primo controllo dopo sei settimane. Dopo questo periodo vengono fatti i raggi x ed il paziente solitamente comincia a camminare soltanto con una stampella e poi gradualmente comincia ad utilizzare la gamba operata. I controlli sono dopo tre e poi sei mesi successivi all'operazione. Il paziente rimane in ospedale 2-3 giorni. Comincia subito con gli esercizi di estenzione del ginocchio e a camminare su due stampelle, fino al primo controllo dopo sei settimane. Dopo questo periodo vengono fatti i raggi x ed il paziente solitamente comincia a camminare soltanto con una stampella e poi gradualmente comincia ad utilizzare la gamba operata. I controlli sono dopo tre e poi sei mesi successivi all'operazione.
 


La collaborazione con le compagnie di assicurazione

Questa pagina utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza utente. Per continuare a utilizzare il sito, fai clic su "Sono d'accordo". Le impostazioni dei cookie possono essere configurate nel tuo web browser. Ulteriori informazioni potete trovare qui. Sono d'accordo